Canzoni e filastrocche rappresentano un utile strumento per allenare l’attenzione, le capacità d’ascolto e la memoria dei bambini perché sono orecchiabili, facili di ricordare e divertenti da ripetere.

Canzoni e filastrocche per ricordare e ripetere

Canzoni e filastrocche rappresentano un utile strumento per allenare l’attenzione, le capacità d’ascolto e la memoria dei bambini perché sono orecchiabili, facili di ricordare e divertenti da ripetere. Tra qualche tempo ti parlerò dell’educazione musicale in modo più approfondito, ma per ora mi soffermerò sull’ascolto di canzoni e filastrocche per lo sviluppo linguistico.

I bambini reagiscono positivamente alla musica fin dalla nascita con suoni diversi dalla lallazione come gridolini, gorgoglii e balbettii. Nel saggio The musical experience of the pre-school child del 1976, Helmut Moog pubblicò le prime ricerche empiriche sulle preferenze musicali dei bambini. Fino al primo anno, i neonati sono tendenzialmente più attratti dai brani strumentali, mentre dal secondo anno sembrerebbero preferire le canzoni in rima.

La musicalità per lo sviluppo delle competenze emotive

Per i bambini, tutte le situazioni rappresentano un buon pretesto per fare rumore e si divertono ad ascoltare ripetutamente canzoni e filastrocche fino ad anticiparne le parole. Provano a cantare, anche se non sanno ancora esprimersi con chiarezza e giocano con le frasi che gli adulti lasciano in sospeso.

Se comunicare con suoni e musica è un’esperienza quotidiana di tutti, diventa una competenza emotiva preziosa per i più piccini. Come ricorda la pedagogista Monique Frapat, mentre l’apprendimento delle parole è legato alla descrizione della realtà, l’ascolto di canzoni e filastrocche aiuta i bambini ad arricchire la comunicazione, a comprendere l’immaginario e ad esprimere le proprie emozioni.

Ascoltare, cantare e ballare

L’adulto non deve avere una bella voce o essere perfettamente intonato per cantare al proprio bambino: è importante, infatti, il canto e la musica siano percepiti come esperienze libere e spontanee. Osserva tuo figlio mentre ascolta un brano allegro, è probabile che cominci a ballare senza che nessuno glielo abbia insegnato, perché la musica ha il potere dell’immediatezza e libera le emozioni. Allo stesso modo, se gli farai ascoltare un brano lento e malinconico, sarà più triste e vorrà starti vicino.

Leggere filastrocche a voce alta

I bambini di due anni amano le canzoni e le filastrocche che parlano di loro stessi e delle cose che fanno ogni giorno. È importante, però, animare la lettura, cioè “metterla in scena” amplificando le azioni con la gestualità e rispettandone le pause.

Tra una rima e l’atra, infatti, il bambino riflette, osserva le immagini e memorizza non soltanto le parole ma il bagaglio emozionale che il contatto gli offre.

Un errore comune è usare un linguaggio deformato da vezzeggiativi inventati che generano confusione ed indeboliscono la lettura. Preferisci, quindi, filastrocche adatte all’età di tuo figlio che usano un linguaggio semplice, ma non povero.

Ninna nanna, ninna mamma di Antonella Abbatiello

A proposito di filastrocche adatte ai più piccini, ti consiglio la riedizione dell’albo illustrato Ninna nanna, ninna mamma di Antonella Abbatiello, pubblicato nel 2017 da Fatatrac.

Antonella Abbatiello è una scrittrice e illustratrice di origini fiorentine, nota al grande pubblico per il testo La cosa più importante, premiato nel 2001 con la Menzione d’Onore dell’UNESCO, per le tematiche della pace.

Ninna nanna, ninna mamma è un libro perfetto per la lettura ad alta voce con le illustrazioni coloratissime che si incastrano con le strofe allegre e ritmate.

È una filastrocca da proporre ai bambini già dal primo anno d’età per divertirli con personaggi buffi e in parte familiari – come ad esempio il pesce con gli occhiali e il bruco con sua moglie – ma che piace molto anche ai più grandi per l’immediatezza e l’ironia.

Qual è la tua filastrocca preferita? Quali libri di filastrocche leggi ai tuoi bambini? Sono curiosa di conoscere la tua esperienza, intanto se questo post ti piace lasciami un like e condividilo con i tuoi amici.

Ti auguri sogni allegri ed inaspettate avventure, Ines


Riferimenti

  • Titolo: Ninna nanna, ninna mamma
  • Copertina rigida: 32 pagine
  • Testo e illustrazioni: Antonella Abbattiello
  • Editore: Fatatrac
  • Lingua: Italiano
  • ISBN-10: 8882224406
  • ISBN-13: 978-8882224400

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.