Presentazione del blog - Illustrazione di Ines Tedesco per Gatta Buia Lab

Ti presento Buia

Immaginati una Ines riccioluta in calzoni corti e berretto a righe: appena ho imparato a scrivere, ho scoperto che la mia penna funzionava come l'asticella per l'acqua saponata. Se per i miei coetanei era faticoso mantenere i margini, per me ogni rigo era una piccola strada che liberava tutti quei bruchi che facevano il bozzolo nella mia testa.

Mia madre insegnava in autoscuola e mentre in cattedra appiccicava macchinine magnetiche agli incroci di gesso sulla lavagna, io mi sedevo accanto alla riproduzione del motore a scoppio e scrivevo sul lato pulito dei fogli che mi conservavano.

Buia è nata lì, su una pagina pezzata di cancellature, non molto diversa dai miei attuali diari. Avevo sentito l’espressione “gatta buia” ed avevo immaginato che Buia fosse il nome di una randagia. Ecco, da allora è diventata la mia compagna di viaggio, il mio spiritello creativo, dispettoso ed irriverente, che punta le zampe e drizza la coda se per qualche tempo la trascuro.

Le regole del blog

Ora parliamo di cose serie. Gatta Buia Lab è il blog della pedagogia del gioco e si propone di offrirti strategie educative in modo pratico, creativo e divertente. Voglio chiarire, però, che per famiglia intendo quando le persone scelgono di volersi bene reciprocamente. Quindi, la nostra prima regola è l’accoglienza: spero di farti sentire a casa e proprio come se stessimo prendendo un caffè, mi piacerebbe ascoltare le tue esperienze.

Nei miei post mi rivolgo principalmente ai genitori, ma anche questa è una semplificazione, altrimenti ogni complemento di termine diventerebbe una lista infinita. I miei contenuti sono per tutti coloro che si prendono cura, vivono e lavorano con bambini a patto che rispettino la seconda regola: ricordati di com’eri e di come ti sentivi tu quando eri un bambino.

I post, le illustrazioni e le foto che trovi qui - salvo diversa indicazione - sono frutto del mio impegno: condividi liberamente e usa l'hashtag #gattabuialab Mi daresti un po' di soddisfazione!

Gli argomenti del blog

Funziona così, periodicamente ti propongo un FOCUS PEDAGOGICO da esplorare attraverso 6 prospettive:

  1. In STRATEGIE EDUCATIVE trovi un approfondimento teorico con i consigli per metterlo in pratica.
  2. Scopri le PROPOSTE di gioco da fare con i bambini, selezionate per età, obiettivi educativi e tipologia.
  3. Scarichi RISORSE  gratuite da stampare, ritagliare, colorare e costruire.
  4. Condividi SCOPERTE di libri, app, giocattoli e le citazioni dei classici della letteratura per ragazzi.
  5. Leggi STORIELLE e filastrocche della piccola Buia e della sua famiglia.
  6. In CONFRONTI chiedi ad un ESPERTO di rispondere alle tue domande o di analizzare uno specifico tema.

Sketch e illustrazioni

Quando il bambino gioca compie un'esperienza che lo proietta in tempi e contesti diversi e crea un mondo che convive con quello reale.
Quando parliamo dello sviluppo del linguaggio nella prima infanzia, la cosa davvero importante sulla quale concentrarsi è l'ascolto. Te lo spiego con questa illustrazione digitale ispirata al film Il Mago di Oz del 1939 di Victor Fleming.